18 giugno 2021

A cosa servono gli integratori per il ferro

Il ferro è un elemento che ha un ruolo importantissimo nel nostro organismo perché viene utilizzato nella produzione dell’emoglobina, proteina dei globuli rossi che permette loro di legarsi all’ossigeno e trasportarlo dai polmoni a tutte le cellule del corpo, e della mioglobina, che permette il fissaggio dell'ossigeno ai muscoli.

Circa l’80% del ferro nel nostro organismo è attivamente impiegato da emoglobina e mioglobina, mentre il restante 20% viene immagazzinato in milza, fegato e midollo osseo per compensare carenze di ferro o produrre rapidamente globuli rossi in caso di diminuzione del loro numero (per esempio durante un’emorragia).

Il ferro permette anche il corretto funzionamento del sistema immunitario, poiché concorre alla formazione delle cellule immunitarie, in particolare dei linfociti specializzati che intervengono per contrastare specifici patogeni.

La dose giornaliera di ferro per garantire il benessere dell’organismo si attesta, a seconda di sesso ed età, tra i 10 e 18 milligrammi (27 in gravidanza), e normalmente viene assunta con l’alimentazione: carne rossa, cioccolato fondente, legumi, frutta secca e verdura a foglia verde sono le fonti principali.

Attenzione però: il contenuto di ferro tra questi alimenti è molto differente, poiché è più abbondante nella carne e meno nelle verdure, perciò per particolari regimi alimentari, come quelli vegetariani o vegani, potrebbero non bastare.

Bisogna anche considerare le sostanze che ostacolano l’assorbimento di ferro, come tannini (tè e caffè) e l’acido ossalico (cereali integrali e barbabietole), e i principi attivi di alcuni farmaci, come antiacidi, antinfiammatori e antibiotici.

La carenza di ferro provoca nell’immediato stanchezza e debolezza, e anemia sul lungo periodo, oltre a rendere l’organismo più propenso a cefalee, nevralgie e infezioni. La carenza di ferro si presenta anche nelle donne con mestruo abbondante, in gravidanza o che hanno partorito da poco.

Per rimediare a carenze di ferro è possibile ricorrere a integratori alimentari che ne sono ricchi.

Ferronam Orosolubile è un integratore alimentare con ferro, vitamina C e acido folico. Il ferro contribuisce alla normale formazione dei globuli rossi e dell'emoglobina, la vitamina C facilita il suo assorbimento e l’acido folico contribuisce alla crescita dei tessuti materni in gravidanza.

Scopri gli altri integratori alimentari a base di ferro e ritrova il tuo benessere!


Ultimi articoli

24 settembre 2021

I rimedi per il mal di gola

Il mal di gola è una forma di infiammazione localizzata presso faringe, laringe, tonsille e/o corde vocali causata da agenti patogeni.

Fattori ambientali, tuttavia, ne facilitano l’insorgenza o ne...

17 settembre 2021

I cerotti alla nicotina e altri prodotti per smettere di fumare

Secondo i dati dell’ISTAT i fumatori in Italia sono circa 10 milioni: ciò significa che tra la popolazione dai 15 anni in su, una persona su cinque fuma sigarette, sigari e altri prodotti contenenti...

13 settembre 2021

I benefici degli omega 3 nella nostra dieta

Gli omega 3 sono un gruppo di grassi polinsaturi basati sul metabolismo dell'acido alfa linolenico (ALA) da cui derivano l'acido eicosapentaenoico (EPA) e l'acido docosaesaenoico (DHA). Gli omega 3...